Questo sito utilizza i cookies. Utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire all’ utilizzo dei cookies.

Ultima modifica il Sabato, 16 Maggio 2015 07:01
Scritto da webmaster
Visite: 5619

 EDUCAZIONE ALLA SALUTE 

 

nodroghenoalcoolnofumo

 A.S.: 2014-15

Referente: Catia Castellani

 

INCONTRO EDUCAZIONE alla SALUTE


              29 maggio alle ore 17.00 presso SSPG J. Piaget

Siamo quasi al termine dell’anno scolastico ma rispetto ad un breve percorso che è stato fatto con le classi terze e organizzato dall’ASL spezzina-sull’educazione all’affettività e sessualità mi pare importante cogliere la richiesta di alcuni genitori per un incontro di carattere informativo. In questo incontro saranno date indicazioni e informazioni su tutto quello che il nostro territorio offre relativamente alla comprensione delle problematiche adolescenziali e quindi saranno forniti indirizzi di consultori, di medici, di associazioni che operano in tal senso. Credo sia importante sapere che si può ricevere aiuto e risposte  alle problematiche che ci troviamo ad  affrontare con i nostri figli.

Sarebbe bella cosa che da questo incontro si costituisse un gruppo di genitori che lavorasse insieme alla sottoscritta e alla commissione.

 

Vi aspettiamo numerosi! 

 

 

 

 


 

A.S.: 2013-14 REFERENTE: ANTONELLA DEZZANI

 

"SETTIMANA della SALUTE" ISA 1  La Spezia

dal 21 al 28 MARZO

salute_art

 >>>Scarica il Programma per le classi

 

 Inoltre, 

 tutti i genitori sono invitati

LUNEDÌ 24 MARZO

ORE 17.30

 Auditorium SSPG“J.Piaget”

  >>>Locandina

   PROGETTO DI

 EDUCAZIONE SANITARIA

 NELLA SCUOLE

  doctor

 UN CORRETTO STILE DI VITA

  PER LA PREVENZIONE DEI TUMORI

  testicolo, melanoma, vaccinazione papilloma virus

    Relatore

    Dott.ssa ALESSANDRA TOGNONI -Oncologo ASL 5

  per Contatti: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

 ATTIVITA' svolte dalle classi: 

>>>La Scuola dell'infanzia di Strà ha realizzato un GIOCO DELL'OCA a dimensione umana con il fine di rappresentare un percorso formativo in cui delineare una SANA ALIMENTAZIONE

>>> La Scuola Primaria REVERE classi 3° A e B  

>>> Al Cinema classe

 

 


 

nofumogiovani  ingredientisigarettanofumo

 >>>cliccaGUARDATE PERCHE'

7:19 L'esperimento mostra la quantità di catrame contenuta in una sigaretta

e di conseguenza la quantità di catrame che si deposita nei polmoni di un fumatore ogni volta che fuma.

>>>  cliccaDanni Diretti del Fumo

6:31 Video tratto dalla Mediateca della Fondazione Veronesi, sui danni diretti del fumo.

 

 >>>cliccae se non siete ancora convinti 

4:00 Un esperimento ci mostra cosa succede quando fumiamo una sigaretta.
Cosa inaliamo quando fumiamo una sigaretta? Un esperimento ce lo mostra 

>>> cliccaTre motivi che vi convinceranno

a non farvi fregare dal fumo

6:23 A che età iniziano a fumare i ragazzi? Quali sono i danni che il fumo provoca negli adolescenti? In che modo si può intervenire nelle scuole per ridurre il rischio che i ragazzi inizino a fumare? A queste e ad altre questioni risponde il dottor Roberto Boffi, pneumologo responsabile della fisiopatologia respiratoria  del Centro antifumo dell'Istituto Nazionale dei tumori di Milano.

 

>>>CAMPAGNA EUROPEA contro il TABACCO

 3:21

 

scuola della saluteclicca

E' possibile scaricare materiale didattico per i docenti dal sito www.lascuoladellasalute.it, portale  nato dalla collaborazione dell'Istituto Nazionale dei tumori con il MIUR

>>>Guida Informativa per Insegnanti

 

 nofumo


 

>>>Il corpo estraneo  (S.Infanzia)

 

>>>Certificazioni obbligatorie per riammissione a scuola

(tutti gli ordini)

 


 INCONTRI con Esperti: Guani - Colombo

"La forza del gruppo, doping e prevenzione"


Osservatorio Dipendenze

cliccaquiAttività di Prevenzione

 


   La Pediculosi del capo

 è una malattia molto comune nei bambini che frequentano le scuole materno-elementari mentre è occasionale nelle medie e superiori. Si tratta di una situazione condivisa in tutte le nazioni del mondo anche quelle più ricche.

 

pediculosi 

 

cliccaquiMateriale tecnico informativo predisposto e distribuito dal Ministero della Salute

 

cliccaquihttp://www.ilpidocchio.it/

 


 MIUR - LINEE GUIDA PER LA SOMMINISTRAZIONE DI FARMACI IN AMBITO SCOLASTICO

 

pillole

 

Le presenti Raccomandazioni contengono le linee guida per la definizione degli interventi finalizzati all’assistenza di studenti che necessitano di somministrazione di farmaci in orario scolastico

 

cliccaqui raccomandazioni ministeriali: Linee guida farmaci in ambito scolastico.

 


 

  PROGETTI 2012-2013

 


 

 

 

PROGETTOcliccaqui Non è mai troppo prestopolitiche_antidroga

 

 

 

 28 febbraio alle ore 17,00 presso la scuola J.Piaget, si è tenuto un incontro con gli operatori del “Centro di Consultazione Adolescenti e Famiglie” dell’ASL 5 Spezzino, sul tema della prevenzione precoce dell’uso di sostanze all’interno del progetto in oggetto. 

 

 

 

cliccaquiDrugFreEdu portale informativo dedicato alle scuole per prevenire l'uso di droghe 

 

 

 

Centro adolescenza per consultazioni (SP): 0187/535083

 

 

 

La scuola è un osservatorio privilegiato sui fenomeni e i trend caratteristici delle giovani generazioni.
Uno di questi fenomeni, da tenere sotto stretta sorveglianza, è quello della repentina diffusione di alcol e droghe.

 

 

 

 E' un fenomeno che, se preso sul nascere, salva molte vite di giovani. 

 


 

PROGETTO:  "TUTTI A TAVOLA"

 

FORMAZIONE E PROMOZIONE ALLA SALUTE

 

tuttiatavola

 

  “Crescere bene con un’alimentazione corretta”

 

Dott.ssa G. Manetti ASL 5

 

 >>> dépliant primo incontro

 

>>> dépliant secondo incontro

 

 

 


 

  PROGETTI 2011-2012

 


 

PROGETTO "UNPLUGGED"

 

 

 

Docenti Coinvolte: Dezzani - Marsigli

 

Classi Coinvolte: TERZE C - D - E  Secondaria J.Piaget

 

n° incontri: 12

 

periodo: Gennaio - Marzo

 

E' un progetto che si avvale di un Programma di prevenzione scolastica dall'uso di sostanze basato sul

 

modello dell'influenza sociale e delle life skills denominato "UNPLUGGED"

 

Le unità del programma si focalizzano su tre differenti componenti:

 

1.  Conoscenze e attitudini

 

2.  Abilità interpersonali

 

3. Abilità intrapersonali

 

    PARTNERSHIP del Programma EU-DAP

 

partnership

 

 

 

  

 

 

 

A che età iniziano a fumare i ragazzi? Quali sono i danni che il fumo provoca negli adolescenti? In che modo si può intervenire nelle scuole per ridurre il rischio che i ragazzi inizino a fumare? A queste e ad altre questioni risponde il dottor Roberto Boffi, pneumologo responsabile della fisiopatologia respiratoria  del Centro antifumo dell'Istituto Nazionale dei tumori di Milano